Jesolo corsaro in Laguna

prima_categoria_venetaIl Città di Venezia dalla doppia faccia, forte in trasferta ma debole tra le mura amiche, ha dovuto subire una sconfitta immeritata dal volenteroso Jesolo. Ospiti per primi pericolosi: al 10′ Finotto calciava benissimo una punizione da trenta metri, ma Crosera parava. Al 14′ il Città di Venezia rispondeva sempre su calcio piazzato, ma Silvestro veniva murato dai difensori jesolani. Al 19′ Silvestro portava in vantaggio la sua squadra con un eurogol, dopo aver ricevuto un delizioso passaggio da Bullo. Al 23′, al terzo tentativo sempre su calcio piazzato, Crosera ribatteva sulla traversa, era lesto Cresce a mettere dentro la palla del pareggio neroazzurro. La reazione dei padroni di casa era veemente, ancora in cattedra Silvestro che serviva un buon pallone a Da Lio, ma il numero undici di casa sparava alto sulla traversa. Al 29′ Silvestro sfiorava il gol con una bella deviazione di testa. Nella ripresa, all’8′ sempre il numero dieci di casa batteva con un tiro fortissimo l’ennesima punizione, ma era bravo il portiere ospite a parare in tutta sicurezza. Al 19′, causa anche una follata di vento a favore, lo Jesolo passava in vantaggio con un tiro da lontano di Cresce, che beffava Crosera uscito forse troppo distante dai pali. Gli ultimi minuti vedevano il Città di Venezia all’assalto, ma il tutto si concretizzava con una clamorosa traversa del bravo Carlon.

CITTA’ DI VENEZIA – JESOLO 1-2

Reti: pt 19′ Silvestro, pt 23′ Cresce, st 19′ Cresce

CITTA’ DI VENEZIA: Crosera, Benedetti, Andreolli, Mazzola (st 5′ Carlon), Sardegna, Fuin, Pitteri, Gemolo (st 31′ Trevisan), Bullo M., Silvestro (st 38′ Bullo A.), Da Lio. All: Tosatto.

JESOLO: Zaffalon, Bettio, Vedovotto, Finotto, Cresce, Soncin, Momo, Polo (st 22′ Catania), Geronazzo, Giordano, Amadio (st 41′ Furlan). All: Pillon.

Arbitro: Segato Di San Donà.

NOTE – Angoli: 2 – 2. Giornata ventosa.

Articolo tratto dal quotidiano il Gazzettino

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


sette − = 0